Auguri Natalizi al Santo Padre

18 dicembre 2011 ore 08.18, al terzo binario è in arrivo l’Eurostar  che porterà Michele (Ficarolo), Martina (Canale) e Daniele, Responsabile diocesano dell’Azione Cattolica dei Ragazzi (A.C.R.), a Roma, per essere ricevuti da  Papa Benedetto XVI°, secondo una tradizione istituita da Paolo VI° e che dal 1974 vede arrivare ogni anno in Vaticano i rappresentanti di dodici diocesi con i loro educatori per porgere gli auguri al Successore di Pietro. Appena giunti a Roma il primo pensiero è stato quello di “liberarci” dai bagagli per farci subito un bel giro turistico per la Capitale. Prima tappa la visita alla Basilica di S. Pietro poi via Conciliazione, Castel S. Angelo, Piazza di Spagna e Piazza del Popolo, tutto rigorosamente a piedi sotto una pioggia insistente che non ci ha laciati un istante…ma la gioia che ci attendeva era talmente grande che tutto sommato l’abbiamo considerata una ingombrante compagna di strada! La serata è stata molto bella, interamente passata tra giochi, canti e balli assieme ai nostri compagni d’avventura provenienti da altre undici Regioni.

19 dicembre ore 6.30  giù dal letto, colazione, S. Messa e poi tutti pronti alla volta della Città del Vaticano. L’emozione inizia a crescere, essere invitati a casa del Papa è un’esperienza che sicuramente rimarrà per sempre nei nostri cuori. Eccoci tutti pronti davanti alla Porta di Bronzo e finalmente una guardia Svizzera ci fa passare e ci indirizza verso un corridoio meraviglioso che ci porta alla Sala Pio IX, entriamo e ci accomodiamo. I nostri occhi sono impegnati a guardare ogni centimetro della sala, è tutto bellissimo e dopo qualche momento vediamo far capolino dalla porta rimasta aperta Benedetto XVI°, in quel mometo i nostri cuori hanno iniziato a battere forte forte….era tutto vero, eravamo veramente ospiti del Papa! Dopo un messaggio di auguri che noi Ragazzi abbiamo rivolto al Successore di Pietro, e il relativo impegno di camminare a fianco di Gesù, anche Lui si è rivolto a noi con un discorso semplice, perché tutti lo potessimo comprendere, ma molto bello. Ci ha invitato a seguire Gesù partendo  da Bartimeo “Alzati, ti chiama”, che è lo slogan di quest’anno associativo. Ci ha anche ricordato che noi ragazzi dobbiamo “puntare in alto” ed essere sempre pronti a rispondere alla chiamata che è riservata a ciascuno, senza paura e con la gioia nel cuore. Ci ha invitato a preparare il Presepio nelle nostre case ricordandoci che in quel momento diciamo a Gesù: “Ecco entra nella ma vita…” ma anche  a portare ai genitori, agli educatori, alle parrocchie di cui facciamo parte, alle diocesi e all’Azione Cattolica tutta il suo augurio di Buon Natale. E’ stata un’emozionante, affascinante e curiosa esperienza. E’ stato un modo per conoscere, porsi domande, scambiarsi opinioni e esperienze tra Regioni di tutta Italia. E’ stato veramente istruttivo e magnifico, il tutto accompagnato da un caloroso e unico benvenuto alla casa del Pontefice. Siamo certi che ricorderemo sempre questo incontro, soprattutto il momento in cui ci siamo avvicinati e abbiamo presentato i nostri doni, potendo finalmente parlare affettuosamente con Lui come fosse davvero un “Grande Nonno”. Prima di riprendere il treno siamo andati a vedere il Colosseo, Piazza Venezia, l’Altare della Patria e poi il ritorno a casa!

Un grazie particolare all’ACR Nazionale che ci ha dato questa meravigliosa opportunità, alla Presidente della Provincia, dottoressa Tiziana Virgigli e alla “Vetreria d’arte” di Sandro Tomanin di San Bellino per i doni portati al Papa, all’Azione Cattolica  diocesana e a quanti hanno permesso di farci vivere questo immenso regalo di Natale.

Daniele, Michele e Martina

Album fotografico:

http://www.photovat.com/PHOTOVAT/ANNO2011/DICEMBRE2011/19122011_AZIONECA...

Puntare in alto - Articolo e Rassegna stampa

Galleria Fotografica

 

Comunicato Stampa Azione Cattolica Adria-Rovigo

Comunicato stampa dell'Azione Cattolica Italiana

Sezione:

Data: 
Lunedì, 19 Dicembre, 2011 - 11:30