Workshop su Economy of Francesco

Il Movimento Lavoratori di Azione Cattolica propone per Lunedì 25 gennaio 2021, alle ore 21, un workshop on-line per scoprire con due partecipanti cos'è stato questo appuntamento voluto da Papa Francesco e quali prospettive apre. Alessandra Fasol e Ludovica Montestanto hanno partecipato all'incontro dall’idea del Santo Padre, Mons. Domenico Sorrentino (Vescovo di Assisi) e il prof. Luigino Bruni (economista) di affrontare le sfide dell’economia a partire dal pensiero e dall’agire economico dei giovani. Ricordiamo che Papa Francesco ha più volte denunciato lo stato patologico di tanta parte dell’economia mondiale invitando a mettere in atto un modello economico nuovo.

Per iscriversi all'incontro è necessario registrarsi su eventbrite (clicca qui) oppure tramite whatsapp al numero 3711472433 e il giorno dell'incontro saranno inviati i dettagli per la connessione a Zoom.

ISCRIZIONE SU EVENTBRITE

Note sugli ospiti

Ludovica Montesanto (Padova):

Breve presentazione

Ho conseguito la laurea magistrale in International Management a Ca’ Foscari nel 2015, dopo la triennale in Economics and Management nello stesso ateneo. Successivamente, nel 2017, ho conseguito un Master in Global Marketing, Comunicazione & Made in Italy per il quale vinsi una borsa di studio finanziata da Centro Studi Comunicare l’Impresa e la Fondazione Italia USA. Da quasi 5 anni lavoro come commerciale estero in una PMI nel settore moda. Durante il mio percorso di studi e successivamente nel lavoro che ho intrapreso, ho sviluppato il mio interesse per tematiche quali l'internazionalizzazione (specialmente nelle PMI), gestione e organizzazione, Made in Italy e più in generale come unire attività e scenari locali a un contesto globale. Sono aderente di Azione Cattolica e per 6 anni sono stata educatrice in un gruppo ACG nella mia parrocchia. Credo che l’economia, proprio perché scienza “sociale”, abbia a che fare.profondamente con l’uomo e per questo può e deve essere fatta con etica. Molto spesso, invece, l’economia viene vista come qualcosa di “cattivo” o “sporco” e diventa tale quando è guidata dall’obiettivo di generare un profitto esclusivo e da una visione a breve termine. Proprio perché l’economia è fatta di e da persone può in realtà fare del bene e innescare cambiamenti importanti nella società, nelle nostre relazioni e nel mondo. Questo è il pensiero che mi muove e che condivido in EoF nel villaggio di Management & Gift per trovare un modo nuovo di ripensare l’economia, il management e il lavoro.

La mia chiamata per Economy of Francesco

L’appello che il Papa ha lanciato ai noi giovani con EoF mi ha attirato e interpellato profondamente e ha risvegliato in me la voglia di dare un avvio concreto a un cambiamento globale che ritengo ormai necessario e che non possiamo più ignorare. C’è bisogno di ripensare e di riformare l’economia con valori più civili e umani e affinché non faccia gli interessi di singoli o di una piccola parte privilegiata del mondo. Abbiamo bisogno di creare valore sociale e umano, oltre che economico, e di garantire uno sviluppo sostenibile per le generazioni presenti e future. Unendo persone, conoscenze, capacità assieme alla voglia di cambiamento che accomuna così tanti giovani del mondo, sono convinta che questo evento possa davvero innescare un cambiamento e un vero e proprio cambio di “prospettiva”.

Alessandra Fasol (Verona):

Breve presentazione

Ho quasi 26 anni e vivo a Sommacampagna (VR). Sono di Azione Cattolica e dal 2018 sono vice-presidente del settore giovani per la Diocesi di Verona. Ho una laurea triennale in scienze linguistiche e letterature straniere. Fino da quando sono piccola adoro viaggiare (anche da sola), scoprire posti nuovi e nuove culture. Ora, invece, mi sto per laureare in magistrale in gestione dei contenuti digitali per i media, le PMI e i patrimoni culturali. La mia Tesi di Laurea parte proprio dalle idee che ci sono alla base di Economy of Francesco: parlerò di come si comunica online una società benefit. Credo che ogni persona abbia sia qui per un motivo e che ciascuno abbia una propria “storia bella” da portare a compimento. Per fare questo però credo che sia altrettanto necessario fare rete, ed aiutarsi a vicenda (partendo dalle piccole cose/consigli) di vita quotidiana. Solo camminando insieme e “contagiandoci” a vicenda potremmo costruire un’economia e un mondo più equi... ricordandoci che nessuno di salva da solo e che il nostro pianeta è sia nostro sia delle generazioni che verranno dopo di noi.

La mia chiamata per Economy of Francesco

Devo essere sincera, quando ho ricevuto la mail di conferma della partecipazione non ci ho creduto per i primi 10 minuti. Per me è un grande privilegio essere stata selezionata. EoF è un’occasione unica nella quale potersi confrontare con altri giovani su temi concreti che caratterizzano il nostro presente, condividendo uno sguardo di fede. Inoltre, essendo laureanda in digital marketing, mi sto interrogando su come sia possibile fare marketing in modo etico e su come si possa comunicare questo nuovo modo di fare economia. Credo che i canali online (principalmente i social) siano uno strumento fondamentale (al giorno d’oggi) con il quale è possibile invitare le persone ad assumere uno stile di vita più sostenibile e responsabile nel rispetto sia dell’ambiente ma anche del nostro prossimo. Credo anche che ci possa essere un’altro modo completamente diverso di comunicare mettendo al centro la persona e non il soddisfacimento dei suoi bisogni. Sono convinta che questa nostra chiamata ad EoF possa davvero portare ad un cambiamento per il mondo!

Materiali di approfondimento:

Data: 
Lunedì, 25 Gennaio, 2021 - 21:00