Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (MLAC)

Quali cambiamenti nel ruolo della persone nel lavoro e nei sui rapporti con gli altri?

Il Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (MLAC) della Diocesi di Adria - Rovigo, dopo una lunga pausa a causa dell’emergenza sanitaria che ha colpito l’Italia e il mondo, nel mese di Maggio ha ripreso la sua attività formativa, a partire da un nuovo percorso di incontri sul momento storico che stiamo attraversando e le ricadute nel mondo civile e del lavoro.

Anche se da remoto, Venerdì 12 Giugno alle ore 21.00 si è tenuto un incontro promosso dal MLAC su un tema molto caro al movimento, che è diventato di grande attualità alla luce degli ultimi eventi: “L’uomo e il lavoro”.

Serata MLAC - Quali cambiamenti nel ruolo della persona nel lavoro e nei suoi rapporti con gli altri?

La proposta

Il Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (MLAC) della Diocesi di Adria – Rovigo vuole proporre una serata di condivisione di esperienze e raccolta di idee sul  ruolo della persona nel lavoro e dei rapporti con i colleghi/collaboratori alla luce dei cambiamenti che sono avvenuti in questo periodo in cui è  aumentata la necessità di lavorare sempre più “da remoto” e/o riducendo i rapporti interpersonali.

San Benedetto, lavorare affidandosi a Dio

«Il Signore Dio prese l’uomo e lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e custodisse» (Gen 2,15). Con queste parole la sacra Scrittura pone l’orizzonte entro il quale descrivere il valore del lavoro, collocandolo all’interno della stessa natura dell’uomo quale creatura “posta” da Dio, e quindi in relazione con lui, nel giardino della creazione che ha ricevuto in dono con il compito di coltivarla e custodirla. Il lavoro, allora, si inserisce nelle opere che l’uomo realizza quale collaboratore di Dio definendo l’attività umana a partire e in vista di questa collaborazione con Dio.

Pagine

Subscribe to RSS - Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (MLAC)